Storia del menu | dalla fine del 1300 alla rivoluzione gastronomica francese


Che cos’è un menu? Quando nasce e come si costruisce?

Un punto da cui potremmo partire è la polisemia stessa, alla quale oggi non facciamo più caso: un menu è un programma dettagliato, un elenco che traccia un percorso, o uno strumento di scelta?

Le modalità in cui si è passato da un significato all’altro mi hanno sempre incuriosito e così, in un esame all’università, mi sono buttata in questa domanda-ginepraio:

da quand’è che abbiamo iniziato ad ordinare alla carta?


Passare dal menu fisso ad un menu alla carta ha cambiato radicalmente il lavoro nelle cucine e si è altrettanto diversificata l’arte di composizione dei menu stessi.

Questa diversificazione coincide con la nascita del ristorante come lo intendiamo oggi e la sua nascita è più recente di quanto possiate credere.


Questo approfondimento che vi propongo è una tesina universitaria che ho presentato lo scorso anno: “storia del menu - dal XVI secolo ai giorni nostri”.

Analizzo come si è evoluto il menu dalla fine del 1300 fino alla rivoluzione gastronomica francese, soffermandomi sulle lezioni di Escoffier e Pellaprat.

Sono circa pagine, così, giusto per non farvi cadere la catena fin da subito ;-)


Potete scaricare la mia tesina nell’area riservata del mio sito.

Se siete già iscritti alla newsletter e avete già ricevuto la password accedete da qui

Iscrivendovi alla newsletter riceverete subito la password per accedere a tutte le risorse gratuite; potete iscrivervi gratuitamente da qui

scopri il mio eBook!

Anatomy of a muuuhrder

delitti in cucina: IL MANZO

Indaghiamo insieme per scoprire come cucinare arrosti e brasati senza misteri.

Sfoglia qualche pagina del libro!

Instagram

Facebook

© 2020 Pane e Radici - tutti i diritti sono riservati - Privacy Policy - Cooky Policy